MONUMENTO AI CADUTI DELLA GRANDE GUERRA 1915 – 1918

 

Gruppo scultoreo bronzeo su un alto basamento granitico quadrangolare ad ampi gradoni su Iato posteriore realizzato tra 1927 – 1933. La rappresentazione raffigura un gruppo serrato di tre fanti “GIOVANI CALABRESI “ é posto frontalmente, uno centrale in posizione eretta, avvolto in un Iungo cappotto, colto nell’atto di scagliare una granata e due fanti ai Iati che avanzano facendo forza sulle ginocchia. Posteriormente il primo gradone del basamento si allunga per accogliere Ie figure di altri due soldati adagiati a terra, uno esanime con il petto scoperto e l’altro nell’atto di rialzarsi, con fucile in mano..

La documentazione d’archivio e bibliografica testimoniano la presenza di una sesta figura facente parte del monumento; una “madre calabrese” che trovava posto alle spalle dei fanti. Tale elemento fu danneggiato durante i bombardamenti che colpirono la città di Catanzaro nel 1943 e, mai ripristinato, è andato perduto. Pertanto il soggetto originale non era esclusivamente quello dei fanti in combattimento, ma della madre in attesa, mentre i figli combattevano al fronte. Per la realizzazione del monumento fu indetto un apposito concorso, vinto da M. Guerrisi. Il bronzo recuperato servì in parte per realizzare le statue collocate sulla scalinata all’interno del vecchio tribunale.

 

Clicca per ascoltare l’audio guida